Classica scopata a tre - Moglie marito e amico

sabato 7 marzo 2009

Come lui non mi potrebbe immaginare


Anche io ho il mio lato erotico.La mia sensualita' nascosta.Torbida a volte. Fantasie che non ho desiderio di avverare in realta'. Ma che a volte vogliono essere espresse.Venire alla luce.Poi me ne vergognero'. Come ci si vergogna delle proprie debolezze.
Lui mi ha presa la prima volta cominciando da un bacio che non mi aspettavo.E poi mi ha tirato su quella camicia da notte casta, con cui pensavo di poter porre un baluardo fra noi due.Non me l'ha tolta. L'ha sollevata e mi ha penetrata subito.
Non gliel'ho mai detto e non glielo diro' mai, per una forma di pudore che solo nascosta qui riesco a superare.Ha il cazzo piu' lungo, grosso e bello che io abbia mai visto.Ed ha un fisico da ventenne, anche se la sua data anagrafica aggiunge oltre trenta anni in piu'. Ha forza, e' vigoroso.
Il suo cazzo e' stato il primo che ho sentito davvero scoparmi dentro, riempirmi tutta.Sono quasi arrivata all'orgasmo vaginale, cosa che non mi succede mai, visto che in genere ho bisogno che mi si stimoli il clitoride.
Mi ha scopata li sul divano. Con forza. E poi mi ha chiesto se avevo problemi a farmi scopare da dietro.No, non li avevo. Mi ha piegata e mi ha scopata ancora, da dietro.Che a pensarci mi bagno subito.
Una bambola nelle sue mani.E da allora mi ha schiavizzata.In tutti i sensi.